Le più belle Spiagge della Sicilia

Mare limpidi e cristallini, spiagge dorate e panorami mozzafiato: non è facile dire con esattezza quali sono le spiagge più belle della Sicilia, una regione a cui non manca nulla per soddisfare pienamente le esigenze di un turista che vuole abbinare a divertimento e relax, aspetti culturali senza dimenticare i piaceri della tavola. Per coloro che cercano località marittime dove potersi rilassare, la Sicilia offre un’ampia gamma di località, più o meno famose, dove poter godere di un mare e di spiagge che nulla hanno da invidiare alle più note località tropicali. Proprio per via della vasta scelta che essa offre, spesso, non è facile dare una risposta a chi, al momento della programmazione delle proprie vacanze, cerca le spiagge più belle della Sicilia. Bisognerebbe innanzitutto tenere conto delle esigenze delle varie tipologie di turisti.  Tuttavia, in base alle recensioni sui principali portali di vacanze, alle esperienze dirette dei vacanzieri, alle classifiche stilate dai principali portali di informazione turistica, si è provato a stilare un elenco delle dieci spiagge più belle della Sicilia. Ecco quali sono:

Porto Palo di Capo Passero

Piccolo paese in provincia di Siracusa è situato nella punta più estrema della regione, proprio nel punto di divisione tra il Mar Ionio e il Mar Mediterraneo. Porto Palo di Capo Passero è conosciuto per essere il luogo più a Sud di tutta l’isola di Sicilia, ma è soprattutto noto per lo splendore delle sue acque e per i suoi scorci naturalistici mozzafiato. Questa incantevole località presenta un litorale sabbioso che si alterna a piccole cale rocciose. Tra le spiagge più famose: Playa Carratois, Punta delle Formiche, Scalo Mandrie e l’Isola di Capo Passero, accessibile anche a piedi tramite terra ferma nei momenti di bassa marea.

Isola Bella (Taormina)

Quando si parla di spiagge più belle della Sicilia non si può non parlare della cosiddetta “Perla del Mediterraneo” cioè dell’Isola Bella, incantevole località sulle acque color smeraldo del Mar Ionio, a poca distanza da Taormina. Ed è proprio partendo da Taormina che si erge l’unica via per raggiungere quest’isola, “Bella” di nome ma soprattutto di fatto. Per arrivarci bisogna per forza camminare, percorrendo per un breve tratto una sottile striscia di sabbia che, nei momenti di alta marea, può essere ricoperta da uno strato d’acqua alto al massimo fino alle ginocchia. In ogni caso, ne vale la pena vivere quest’esperienza.

Tonnara di Scopello

A poca distanza da Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani, sulla vetta di una piccola collina che domina una grande vallata, si trova il borgo seicentesco di Scopello. Sulle coste di questo piccolo ed antico paese, si trova la Tonnara di Scopello, una delle località marine più incantevoli della Sicilia, situata sul versante Sud della Riserva Naturale dello Zingaro. In questo luogo dove per molti secoli, sin dalla notte dei tempi fino a pochi decenni fa si è praticata la pesca del tonno, oggi è possibile ammirare meravigliose scogliere che si affacciano su un mare dai ricchi fondali e dalle acque cristalline. La particolarità di questo luogo è l’assenza di sabbia e sassi. Coloro che desiderano immergersi nel mare verde-blu della Tonnara di Scopello, infatti, si devono adagiare sulle terrazze e sullo scivolo in cemento dove operavano gli antichi pescatori.

Calamosche

Per chi ama la calma e la tranquillità, Calamosche è la spiaggia ideale. Una distesa di duecento metri di spiaggia, affacciato su un mare che è sempre limpido e calmo, per via del riparo dei due promontori rocciosi che lo circondano. Gli amanti dello snorkeling, nuotando verso la scogliera che circonda questa piccola spiaggia sita all’interno della Riserva Naturale di Vendicari nel comune di Noto (SR), troveranno un’ampia varietà di fauna marina da potere ammirare. La spiaggia di Calamosche è facilmente raggiungibile dalla SP 19 Pachino-Noto. Giunti al parcheggio attrezzato, prima di poter godere di questo scorcio di paradiso, bisogna camminare per più di un chilometro in mezzo alla natura incontaminata. Tuttavia, ne vale assolutamente la pena.

Mondello

Quartiere periferico ad 11km dal centro città, racchiusa tra il Monte Pellegrino ed il Monte Gallo, Mondello è nota soprattutto per il suo mare e le sue spiagge, tra le più apprezzate e frequentate del palermitano. Accessibile sia con i mezzi pubblici, sia con i mezzi propri e sia a piedi, Mondello è il luogo ideale per tutti quei vacanzieri che cercano bellezza, comodità senza rinunciare al divertimento. La sabbia bianchissima delle spiagge ed il color turchese delle acque sono circondate da stabilimenti balneari che offrono un’ampia varietà di servizi e la possibilità di poter praticare praticamente qualsiasi sport acquatico. Quando il sole cala, si accendono le luci dei locali e si alza la movida. Non è raro imbattersi anche in personaggi famosi, anche di caratura internazionale.

Cala Tonnarella dell’Uzzo

Partendo dal versante Nord della Riserva Naturale dello Zingaro nel comune di San Vito Lo Capo (TP), e camminando per un paio di chilometri si finisce in un piccolo angolo di paradiso, circondato da una fitta e verde vegetazione, da una ghiaia bianca e da un mare smeraldo. Questi sono i colori della Cala dell’Uzzo, incantevole caletta che prende il nome da un’omonima grotta preistorica. Luogo di pace e serenità, adatta, per i più piccoli non si può non rimanere incantati dalla sua rara bellezza. Poco distante, si trova un Museo delle attività marinare la cui visita è assolutamente consigliata.

Cala Rossa di Favignana

Al largo delle coste di Trapani, nel bel mezzo delle isole Egadi si trova Favignana, l’isola più bella dell’arcipelago. E Cala Rossa si tratta, forse, della spiaggia più incantevoli di questa isola. Le insenature rocciose di calcernite che circondano Cala Rossa formano una sorta di anfiteatro naturale con al centro un mare azzurrissimo dal quale si vede l’isola di Levanzo. La sabbia è scarsa, mentre numerose sono gli scogli e le rocce, la maggior parte di forma piatta e quindi raggiungibili senza problemi. Dal parcheggio più vicino, bisogna camminare una decina di minuti in un sentiero sterrato per raggiungere questa magnifica spiaggia.

Spiaggia di San Vito Lo Capo

Tra il Golfo di Castellamare ed il Golfo di Macari, nell’estremità occidentale della Riserva Naturale dello Zingaro, si trova San Vito Lo Capo, comune che è diventato tra le località balneari più frequentate della Sicilia. Se si è già parlato della Cala dell’Uzzo facente parte del medesimo comune, coloro che ai luoghi più appartati preferiscono avere tutto a portata di mano, senza per questo rinunciare alle bellezze paesaggistiche, a pochi passi dal centro cittadino di San Vito Lo Capo, possono godere di tre chilometri di sottile spiaggia bianca che circondano un mare calmo, tiepido e privo di correnti dove poter trascorrere magnifiche giornate e godere di tutte le comodità possibili.

Scala dei Turchi Realmonte

Un’autentica opera d’arte scolpita dalla natura che, nel corso dei secoli, con i suoi fenomeni atmosferici e geologici, ha scolpito dei maestosi gradoni di roccia bianca che circondano e proteggono un mare limpido e cristallino. La Scala dei Turchi a Realmonte, nei pressi di Agrigento è un luogo incantevole e difficilmente descrivibile a parole. Qui natura, bellezza e leggenda si fondono. La Scala dei Turchi è facilmente raggiungibile in auto, a piedi o con i mezzi pubblici

Isola dei Conigli Lampedusa

In un isolotto a poche decine di metri da Lampedusa raggiungibile anche a piedi, si trova quella che viene definita da molti come spiaggia più bella d’Italia, c’è chi dice addirittura del mondo. Poco più di quattro ettari di paradiso, con un mare azzurro, scogli, sabbia finissima, vegetazione rigogliosa e fauna marina. È incerta l’origine del nome, mentre è certo che chi si reca in questo luogo ne rimarrà incantato.

In sostanza, non c’è bisogno di fare ore e ore di aereo e recarsi in località tropicali per trovare località balneari da favola. In Sicilia vi sono località per tutti i gusti e tutte le esigenze.

Autore

client-photo-1
Andrea Icardi

Commenti

Lascia un commento